Cerca
  • Redazione

Una proiezione alla Camera per i talenti dei David: il cinema italiano riparte dai giovani autori.

Aggiornamento: 24 mar

Roma, 23 febbraio 2022

Conclusa alla Camera la prima manifestazione dal vivo dedicata ai corti promossi dai Premi David e dalla Giornata Mondiale del Cinema Italiano. Borgonzoni e Acunzo premiano Piera Detassis per il contributo offerto allo sviluppo e la diffusione della cultura cinematografica.



Si è tenuto a Palazzo Theodoli in Roma, a partire dalle ore 15 di mercoledì 23 febbraio 2022, l’incontro con autori, membri del Parlamento e del Governo ed esponenti del comparto dell’audiovisivo per la promozione del cinema italiano. A seguire la proiezione delle dieci opere selezionate. Un’occasione per rilanciare il comparto cinematografico e il ritorno in sala dopo i lunghi mesi della pandemia.

“Questa iniziativa, che mi riempie di orgoglio, mette in luce il vostro talento e le vostre storie, raccontate con punti di vista molto originali. Noi siamo chiamati a fornirvi tutti gli strumenti possibili per accompagnarvi in questi progetti che rappresentano una “coccarda” sul petto, un motivo di soddisfazione per tutto il Paese e per noi che lo governiamo"

questa la dichiarazione del Sottosegretario di Stato per la Cultura Lucia Borgonzoni alla presenza dei giovani autori e membri delle troupe delle cinquine selezionate nella categoria "Miglior Cortometraggio" ai Premi David di Donatello 2020 e 2021.

Lucia Borgonzoni - Sottosegretario alla Cultura
Lucia Borgonzoni - Sottosegretario alla Cultura

Nella stessa direzione il messaggio del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Giuseppe Moles:

“Voi, attori e registi, siete parte dell’orgoglio italiano e questa è una grande boccata d’ossigeno. Tutto ciò che è cultura deve essere sostenuto, aiutato e difeso perché è parte integrante dell’interesse nazionale. Mi auguro che iniziative come queste si svolgano sempre più in presenza.”
Giuseppe Moles - Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri
Giuseppe Moles - Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri

A sottolineare il senso della giornata interviene il presidente dell’intergruppo parlamentare Cinema e Arti dello Spettacolo, Nicola Acunzo, che ha promosso l’iniziativa:

“Vogliamo rappresentare la sensibilità del parlamento nei confronti della necessaria ripartenza del cinema in presenza, a cominciare proprio dai giovani talenti che incontriamo oggi, le cui opere sono state premiate in piena pandemia, solo in modalità virtuale, e che non hanno avuto l'opportunità di un incontro dal vivo in sala cinematografica.”
Nicola Acunzo - Presidente dell'intergruppo parlamentare "Cinema e Arti dello Spettacolo"
Nicola Acunzo - Presidente dell'intergruppo parlamentare "Cinema e Arti dello Spettacolo"

Presente all’evento la Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello Piera Detassis, che ha ricevuto dagli organizzatori un riconoscimento speciale per il contributo offerto allo sviluppo ed alla promozione dei giovani talenti del cinema italiano:

“Questi quattro anni ai David sono il coronamento della mia passione per il cinema italiano. L’attività dei David non vuole limitarsi a una serata: vogliamo promuovere la formazione di un pubblico per il cinema italiano sempre più attento e consapevole. Il cinema italiano ha bisogno di far sentire con forza la propria voce.”
Piera Detassis - Presidente Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello
Piera Detassis - Presidente Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello

Sottolinea la necessità di rafforzare una promozione sempre più efficace del cinema italiano all’estero il responsabile delle relazioni internazionali di Anica Roberto Stabile:

“Quest'anno abbiamo intenzione, in collaborazione con la Farnesina, di utilizzare le opere connesse ai Premi David per la promozione all’estero dell’audiovisivo italiano e far conoscere ovunque questo festival che merita di essere apprezzato anche al di fuori dei nostri confini”.
Roberto Stabile - Responsabile relazioni internazionali ANICA
Roberto Stabile - Responsabile relazioni internazionali ANICA

Dello stesso parere il Capo Ufficio per la promozione culturale e gli istituti italiani di cultura del Ministero degli Esteri Filippo La Rosa:

“Dobbiamo rendere i David famosi all’estero così da poter veicolare il cinema italiano nel mondo con questo brand. Il sistema pubblico deve accompagnare con forza maggiore i giovani: su di loro bisogna investire e guardare al futuro in maniera nuova”.
Filippo La Rosa - Capo Ufficio III - Promozione culturale e  Istituti italiani di cultura - Direzione Generale per la diplomazia pubblica e culturale
Filippo La Rosa - Capo Ufficio III - Promozione culturale e Istituti italiani di cultura - Direzione Generale per la diplomazia pubblica e culturale

Tra i partecipanti il regista di “Anne" - miglior cortometraggio 2021 - Domenico Croce e la produttrice Francesca Andriani; per “Inverno” di Giulio Mastromauro - miglior cortometraggio 2020 - Bruno Falanga, autore delle musiche e il montatore Gianluca Scarpa.

A loro e agli altri artisti presenti è stato consegnato uno speciale riconoscimento da parte dell’intergruppo Cinema: lo hanno ritirato, in rappresentanza delle troupe delle cinquine selezionate nel 2020 e 2021, la regista de “Il Nostro Tempo" Veronica Spedicati; Danilo Arena, attore protagonista "L'oro di Famiglia" di Emanuele Pisano; Olga Torrico, regista "Gas Station” e la direttrice della fotografia Eleonora Contessi; Silvia Lorenzo, attrice protagonista di “Unfolded" di Cristina Picchi; Lorenzo Ceci, compositore musiche di “Shero" di Claudio Casale.

Il rappresentante della Fondazione Fellini per il Cinema, Federico Grandesso, ha dedicato il proprio intervento agli autori: ”Abbiamo intenzione di portare nel nostro centro culturale alcuni dei film che vedremo oggi e ospitare alcuni dei registi. La nostra fondazione è anche in Svizzera in cui la comunità italiana è molto forte. Sarà un piacere iniziare questo percorso che potrà continuare negli anni successivi”.


Federico Grandesso - Fondazione Fellini per il Cinema
Federico Grandesso - Fondazione Fellini per il Cinema


All’incontro con le istituzioni è seguita la proiezione in sala dei corti selezionati nel corso delle scorse due edizioni dei Premi David di Donatello e promossi dalla Giornata Mondiale del Cinema Italiano, l'iniziativa che, a partire dal 2020, punta a dare visibilità internazionale alle opere dei giovani registi e di celebrare i grandi maestri del cinema italiano con il supporto della rete consolare e degli istituti italiani di cultura nel mondo.


 

Video sintesi dell'evento


Backstage - Danilo Arena


Backstage - Silvia Lorenzo


Backstage - Olga Torrico


Backstage - Veronica Spedicati


Backstage - Domenico Croce



 

Photogallery




 

Riferimenti: Link alla cartella stampa, materiali e foto dell’evento: https://bit.ly/gmci_23_02_2022


La Giornata Mondiale del Cinema Italiano La Giornata mondiale del cinema italiano è stata istituita l’11 dicembre 2019 con l’approvazione all’unanimità da parte delle Commissioni riunite III (Affari Esteri e comunitari) e VII (Cultura Scienza e Istruzione) della Camera dei deputati della risoluzione n.7-000225; questa impegna gli istituti di cultura e le ambasciate italiane a dare visibilità in contemporanea mondiale alle opere dei nuovi autori e a celebrare i grandi maestri del nostro cinema. La giornata è stata celebrata per la prima volta il 20 gennaio 2020, in occasione del centenario della nascita di Federico Fellini.

L’intergruppo parlamentare Cinema e Arti dello Spettacolo L’intergruppo parlamentare Cinema e Arti dello Spettacolo, presieduto dal deputato Nicola Acunzo, è composto da circa 70 parlamentari provenienti da diversi schieramenti politici e si occupa di promuovere e coordinare iniziative tematiche, tra tutte la “Giornata mondiale del Cinema Italiano”.


111 visualizzazioni0 commenti